Alcalinizzare il corpo e ripristinare l’equilibrio

9 Novembre, 2017
Pubblicato da
Se fate attenzione, noterete che la maggior parte del cibo che mangiate o che conquista il vostro palato ha un effetto acidificante sul vostro corpo. Se ignorate questo problema fin da subito, a lungo andare potreste sviluppare qualche malattia. Alimenti come le bibite gassate, le farine raffinate, i dolci, il pane, la carne rossa, gli insaccati, tra i tanti, sono deliziosi ed è impossibile resistere alla tentazione di mangiarli. Tuttavia, un consumo eccessivo può generare acidità nel corpo e, di conseguenza, portare a seri problemi di salute.Molte persone seguono cattive abitudini alimentari e uno stile di vita poco adeguato e questo non fa altro che alterare l’equilibrio del pH in modo che sia più acido che alcalino. Di conseguenza, il corpo può smettere di eliminare le tossine e di assorbire correttamente i nutrienti. Per questo motivo, è importante prendere delle precauzioni a riguardo e cercare un modo di alcalinizzare il corpo fino a ritrovare il giusto equilibrio del pH.I cibi alcalini aiutano a ripristinare il PH corretto del sangue. Cosa servono davvero i cibi alcalini? Sono cibi che aiutano ad alcalinizzare il corpo.
Come funziona l’equilibrio acido-base? E come riconoscere i cibi alcalini che aiutano a disintossicare e depurare il corpo per evitare la nascita e lo sviluppo di malattie?
I cibi acidificanti sono la costante della dieta occidentale: zucchero bianco, farine raffinate, proteine animali.Per mantenere il pH ottimale intervengono i sistemi linfatico, tissulare, cellulare, osseo, renale, respiratorio…
Con il tempo, a causa dell’iperlavoro del corpo per compensare l’acidificazione, subentrano sintomi diversi:
  • stanchezza
  • infiammazioni dei tessuti
  • aumento dei radicali liberi
  • cefalea
  • dolori articolari
  • reumatismi e crampi
  • indebolimento di capelli e unghie
  • depressione
  • immunodeficienza
Alla lunga si possono rischiare anche cardiopatie e cancro. Come correre ai ripari? Privilegiando i cibi alcalinizzanti a sfavore di quelli acidificanti.Anche gli esperti ormai riconoscono che per combattere la patologia tumorale ci vuole un terreno più alcalino. E la prima prevenzione  così come la prima cura  passa attraverso il cibo, alcalinizzante appunto.

Cosa puoi fare?

Per prima cosa, eliminare del tutto gli alimenti più nocivi:

  • cereali raffinati
  • zucchero bianco
  • oli idrogenati
Punta sulla varietà ed inizia i pasti con verdure crude e di stagione per alcalinizzare il corpo, magari condite con succo di limone, che ti aiuta a partire con una base poco acida (nonostante il sapore aspro).
Consuma abbondanti porzioni di ortaggi sottoposti a cotture leggere oppure crudi, completati da cereali integrali e legumi.La regola per combattere l’acidosi comprende anche bere molto e fare molta attività fisica.
L’attività fisica non deve essere esagerata: molto utili sono le passeggiate, specie nella natura, perché l’aria pura facilita l’ossigenazione. Di contro, l’attività fisica intensa è acidificante e richiede maggiore attenzione alla dieta.Il principio fondamentale della dieta alcalinizzante consiste nel preferire l’assunzione di cibi alcalini, in modo da mantenere basse le tossine e gli acidi presenti nel nostro apparato digerente, facilitandone l’espulsione da parte dell’organismo.
Tra questi cibi alcalini troviamo:
  • frutta e verdura fresca,
  • carote
  • noci
  • legumi
  • centrifugati alcalinizzanti di frutta e verdura
Gli alimenti da evitare (o di cui è consigliabile limitarne l’assunzione) sono invece, quelli a pH acido, come:
  • cereali,
  • carni,
  • formaggi,
  • cibi molto salati (come prosciutti, salami, ecc.),
  • alcolici,
  • bevande gassate e molto zuccherate
  • la cola
  • i succhi frutta del supermercato, molto meglio quelli fatti in casa dove sai tu quali ingredienti metti.
In poche parole, per seguire la dieta alcalina e ottenere risultati veloci e duraturi, oltre che per rendere il nostro corpo più resistente di fronte all’attacco di batteri e virus, è necessario consumare alimenti alcalini dal pH superiore a 7, in quanto il funzionamento del nostro organismo si regola sull’equilibrio acido-basico del ph sangue.
I benefici sul corpo derivanti da un regime alcalino sono molteplici: se una dieta acida influisce molto negativamente sul nostro corpo favorendo l’aumento di peso, procurando mal di testa e disturbi all’apparato gastro intestinale come gonfiore e problemi di digestione, al contrario, la dieta alcalina aiuta il nostro organismo a ristabilire il pH giusto e, dunque, a ritrovare il suo benessere naturale. Di conseguenza, sarà più facile perdere peso, avere più energia, contrastare la ritenzione idrica e rimanere in forma e in salute, senza fastidiose ricadute.
Ora sei pronto a rendere più alcalino il tuo organismo: il primo passo verso un’ottima salute!




Categorie

PRODOTTI CONSIGLIATI